MENU

mercoledì 28 dicembre 2011

Cassata siciliana

Buon giorno a tutti,avete trascorso un bel Natale?colgo l'occasione per fare,un po' in ritardo,gli auguri a tutti i Stefano e le Stefanie.Qui da noi il tempo e stato brutto,con freddo e pioggia.Oggi vi propongo un dolce siciliano conosciuto da tutte le parte d'Italia:la cassata siciliana.

Le radici della cassata risalgono alla dominazione araba in Sicilia (IX-XI secolo). Gli arabi avevano introdotto a Palermo la canna da zucchero, illimone, il cedro, l'arancia amara, il mandarino, la mandorla. Insieme allaricotta, che si produceva in Sicilia da tempi preistorici, erano così riuniti tutti gli ingredienti base della cassata, che all'inizio non era che un involucro di pasta frolla farcito di ricotta zuccherata e poi infornato.
Nel periodo normanno, a Palermo presso il convento della Martorana, fu creata la pasta reale o Martorana, un impasto di farina di mandorle e zucchero, che, colorato di verde con estratti di erbe, sostituì la pasta frolla come involucro. Si passò così dalla cassata al forno a quella composta a freddo.
Gli spagnoli introdussero in Sicilia il cioccolato e il pan di Spagna. Durante il barocco si aggiungono infine i canditi.
Inizialmente la cassata era un prodotto della grande tradizione dolciaria delle monache siciliane ed era riservata al periodopasqualeUn documento ufficiale[senza fonte][1] del primo sinodo[2] dei vescovi siciliani a Mazara del Vallo nel 1575 afferma che la cassata è "irrinunciabile durante le festività". Un proverbio siciliano recita "Tintu è cu nun mancia a cassata a matina ri Pasqua" ("Meschino chi non mangia cassata la mattina di Pasqua"). La decorazione caratteristica della cassata siciliana con la zuccata fu introdotta nel 1873 (in occasione di una manifestazione che si tenne a Vienna) dal pasticcere palermitano cav. Salvatore Gulì, il quale aveva un laboratorio nel centralissimo corso Vittorio Emanuele a Palermo.[senza fonte](fonte wikipedia).

Per il pan di spagna:

■5 uova

■150 g di zucchero

■1 bustina di vanillina S.MARTINO

■160 g di farina bianca MOLINO CHIAVAZZA

■10 g di burro

Per la farcitura:

■500 g di zucchero semolato

■500 g di ricotta di pecora

■1 bustina di vanillina S.MARTINO

■50 g di gocce di cioccolato

■100 g di zucca candita

■200 g di frutta candita mista

Per la pasta reale:

■200 g di zucchero

■200 g di mandorle pelate LIFE

■1 albume

■20 g di Maraschino

■1 bustina di vanillina S.MARTINO

■colorante alimentare verde

Preparate la pasta reale:io ho avuto l'aiuto del mio prezioso bimby:Polverizzate lo zucchero:15 sec.vel.8.

Unite le mandorle e polverizzate per altri 20 secondi vel.10.Aggiungete l'albume,il Maraschino,la vanillina e il colorante alimentare e frullate:30 sec. vel.4.Avvolgete la pasta in una foglia di plastica e lasciate riposare.

Prepariamo il pan di Spagna:in una terrina sbattete con il mixer 5 uova con 150 g di zucchero,aromatizzate con la vanillina e incorporate poco alla volta 150 g di farina setacciata.Imburrate e infarinate uno stampo di 24 cm di diametro e cuocete nel forno caldo a 160° per 40-45 minuti.Fate la prova stecchino.Sfornate e fate raffreddare.

Prepariamo la farcitura:passate al setaccio la ricotta,lavoratela con 300 g di zucchero,aggiungete la vanillina,le gocce di cioccolato e la zucca candita tagliata a piccoli dadini.Lasciate riposare nel frigo mentre preparate le altre cose.

Riprendete la pasta reale,spolverizzatela di zucchero a velo e stendetela con il mattarello.Tagliatela e ricavate dei piccoli trapezi del altezza del bordo della forma utilizzata.Fate la stessa cosa con il pan di Spagna e alternate come nella foto.Adagiate fette di pan di Spagna di 5 cm di larghezza e rivestite il fondo della formina(o della tortiera).Inzuppate con la bagna preparata in precedenza con il Maraschino,200 g di zucchero e 300 g di acqua.Aggiungete la ricotta e coprite con altre fette di pan di Spagna.Inzuppate anche esse.Togliete la cassata dalla forma(tortiera) e adagiatela su una griglia per torte.

Preparate la glassa:in una casseruola mescolate lo zucchero a velo e 1,5 dl di acqua e fate bollire.Togliete dal fuoco e lasciatela raffreddare.Colatela sulla torta e stendetela uniformemente.Fate solidificare la glassa.

Decorate la cassata con frutta candita e lasciate riposare almeno 2 ore nel frigo.


Auguro a tutti voi di accogliere l'anno nuovo con tutti i vostri desideri e le cose belle che vi hanno accompagnato fino ad oggi e di aprire i vostri cuori a tutti quelli che verranno e che mi auguro vi renderà tanto felici.Auguri di buon anno di cuore a tutti voi!!!!!!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di Molino Chiavazza LA TRADIZIONE DEL NATALE



29 commenti :

  1. io l'ho provata ottima!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Tina, piacere di conoscerti. Ho scoperto proprio ora il tuo blog seguendo la scia di alcuni commenti. Ho trovato tantissime proposte interessanti, il mio blocchetto degli appunti si è riempito velocemente... :-)
    La cassata è strepitosa e ti è venuta benissimo. Deve essere squisita!
    Ti faccio tanti Auguri e, se ti va, ti invito a venirci a trovare nella nostra cucina.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. uuu ma quanta pazienza che hai:io la compro sempre,non ho il coraggio che hai tu-_-e perfetta!buon anno nuovo e baci a tutta la tua famiglia,ci rileggiamo nel 2012!!!!

    RispondiElimina
  4. e l'apoteosi della dolcezza:accetto volentieri una porzione,bella ABBONDANTE,MI RACCOMANDO!!!!

    RispondiElimina
  5. a Natale siamo tutti più buoni...sopratutto dolci;)buon 2012 e tanta fortuna,baciutzi!!!!!

    RispondiElimina
  6. buonissimo questo dolce siculo,felice anno nuovo anche a te!

    RispondiElimina
  7. Ciao, cara! La tua cassata fa brillare gli occhi, per quanto è golosa... :-) Complimenti per la perfetta riuscita!

    RispondiElimina
  8. fantastica un aspetto strepitosoooooooo

    RispondiElimina
  9. sei bravissima,preparare la cassata e una vera impresa@buon anno anche a te!

    RispondiElimina
  10. Buonissima la cassata, io la preparo nella versione catanese, le "minnuzze" si S. Agata, versione monoporzione della cugina cassata!!!
    La tua è venuta molto bene, immagino sia stata deliziosa! Con l'occasione ti auguro uno splendido 2012! A presto!

    RispondiElimina
  11. da leccarsi i baffi,brava e perfetta....

    RispondiElimina
  12. sono arrivata adesso a casa e trovo questa meraviglia,come si fa a dire di no a una simile bontà?????tantissimi auguri di buon anno tesoro!!!!

    RispondiElimina
  13. Interessante l'origine della cassata siciliana!Posso dire semplicemente che è deliziosa!Bravissima, la tua è spettacolare!Ciao

    RispondiElimina
  14. Wow che bontà! Ha un aspetto delizioso!!! ^_^
    Un bacione

    RispondiElimina
  15. Complimenti Tina, golosissima!!!!!!!!!! Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
  16. i dolci siciliani sono sempre il massino e la cassata e' il top del top!!!! anche da me ha fatto freddo e ne fa ancora molto ma infondo va bene cosi'...che Natale sarebbe senza il cappello di lana??? hehehe complimenti x la ricetta che ho copiato obbligatoriamente!! ;-)))

    RispondiElimina
  17. wow che delizia,e quanta pazienza:un vero capolavoro;BUON ANNO NUOVO!!!!

    RispondiElimina
  18. love it Tina:wish you a happy new year too!

    RispondiElimina
  19. Adoro la cassata e la tua è stupenda: ho partecipato anch'io a quel contest, ma penso sinceramente che la vittoria te la meriti tu, con questa delizia paradisiaca. Tanti cari auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  20. Tiè venuta perfetta!Bravissima!Buon anno da Nani e Lolly

    RispondiElimina
  21. Che delizia la tua cassata! Infiniti auguri di Buon Anno, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  22. Complimenti qquesto e' un bloggone,mi unisco al tuo blog per condividere pasticci e delizie.
    Auguri

    RispondiElimina
  23. Tina è favolosa!!!!!!!!!!!!!
    Buon Anno

    RispondiElimina
  24. grazie,ricambio i vostri auguri!!!!!!

    RispondiElimina
  25. Che delizia...che bontà...sei bravissima! Auguri di Felice Anno 2012 anche a te Tina! Ciao!*_*

    RispondiElimina
  26. Il tempo è sempre poco, ma eccomi qui almeno per augurare a te e famiglia un buon fine ed un 2012 pieno di amore, felicità e lavoro! un bacio, Gianni

    RispondiElimina
  27. grazie ragazzi,auguroni anche a voi!!!!!

    RispondiElimina
  28. Buon inizio 2012 con questa bontà golosa bravissima
    un'abbraccio Anna

    RispondiElimina
  29. ciaoo...bellissimo blog...mi sono aggiunta...
    passa da me se ti fa piacere :)

    RispondiElimina

Be nice, the world is a small town ;)