MENU

venerdì 9 marzo 2012

Fusilli ai funghi porcini e pepe rosa

Alle donne forti, che ogni giorno combattono tutti i piccoli e grandi ostacoli della vita. Alle donne deboli, che riescano a trovare la forza dentro di loro per sistemare quel che non va. Alle donne, tutte, la vostra
festa è oggi e ogni giorno! Auguri a tutte voi,un po' in ritardo...gioite e vivete ogni giorno con intensità e passione!
L'origine della festività è controversa. Una possibilità è che la sua istituzione risalga al 1910 nel corso della II Conferenza dell'Internazionale socialista di Copenaghen. Sarebbe di Rosa Luxemburg la proposta di dedicare questo giorno alle donne.

Alcune femministe italiane (Irene Giacobbe, Tilde Capomazza, Marisa Ombra) sostengono tuttavia che non c'è nessuna prova documentata a supportare questa ipotesi. Il movimento operaio e socialista di inizio secolo ha celebrato in date molto diverse giornate dedicate ai diritti delle donne e al suffragio femminile. L'unica data certa è l'8 marzo 1917 (27 febbraio secondo il calendario non riformato) quando le operaie di Pietroburgo (Russia) manifestarono contro la guerra e la penuria di cibo (nell'ambito della rivoluzione di febbraio). Le autrici citate ipotizzano che per rendere più universale e meno caratterizzato politicamente il significato della ricorrenza, si preferì omettere il richiamo alla Rivoluzione russa ricollegandosi ad un episodio non reale, ma verosimile, della storia del movimento operaio degli Stati Uniti (vedi a proposito la sezione successiva).

In Italia, nel secondo dopoguerra, la giornata internazionale della donna fu ripresa e rilanciata dall'UDI (Unione Donne Italiane) associando nel contempo alla data dell'8 marzo l'ormai tradizionale fiore della mimosa.


In Italia è molto diffusa un'ipotesi che fa risalire l'origine della festa ad un grave fatto di cronaca avvenuto negli Stati uniti, nel 1908 a New York. Alcuni giorni prima dell'8 marzo, le operaie dell'industria tessile Cotton iniziarono a scioperare per protestare contro le condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero proseguì per diversi giorni finché l'8 marzo Mr. Johnson, il proprietario della fabbrica, bloccò tutte le vie di uscita. Poi allo stabilimento venne appiccato il fuoco (alcune fonti parlano di un incendio accidentale). Le 129 operaie prigioniere all'interno non ebbero scampo.

Altra ipotesi è che questa storia sia in realtà un adattamento, fatto a fini propagandistici dai movimenti di sinistra, di un fatto realmente accaduto ma con tempi e modalità leggermente diverse.

Secondo quest'altra ipotesi, l'incendio avvenne nel 1911 (quindi dopo, e non prima della tradizionale data di nascita della festa, il 1910), a New York, nella Triangle Shirtwaist Company. Le lavoratrici non erano in sciopero, ma erano state protagoniste di una importante mobilitazione, durata quattro mesi, nel 1909. L'incendio, per quanto le condizioni di sicurezza del luogo di lavoro abbiano contribuito non poco al disastro, non fu doloso. Le vittime furono oltre 140, ma non furono tutte donne, anche se per il tipo di fabbrica erano la maggior parte. I proprietari della fabbrica si chiamavano Max Blanck e Isaac Harris, vennero prosciolti nel processo penale ma persero una causa civile.

E a tutte voi,donne dedica la ricetta di oggi,un po' in rosa se vogliamo:
Ingredienti per 4 persone:
●320 g di fusilli VERRIGNI
●300 g di funghi porcini
●100 g di burro
●250 g di parmigiano grattugiato
●100 g di crema ai funghi porcini GRAN CUCINA
●1 cucchiaino di pepe rosa
●sale q.b. TEC-AL
Tagliate i funghi a fettine e cuocerli con la metà del burro,salate e durante la cottura bagnate con la crema di funghi porcini.Frullate tutto con 100 g di parmigiano grattugiato e tenete in caldo.
Cucinate la pasta,scolate,aggiungete il burro rimasto e il formaggio e conditela con la salsa dei porcini.Aggiungete sopra il pepe rosa e servite.Buon fine settimana a tutti voi,alla prossima!

26 commenti :

  1. Buonissima la pasta con i funghi porcini e quel pepe rosa gli da davvero un tocco in piu'!!!Un abbraccio e buone fine settimana!!!

    RispondiElimina
  2. Sono sempre alla ricerca di piatti unici speciali come questo che presenti oggi...
    Avrò ospiti per parecchi giorni e questa idea come altre che hai preparato vengono proprio a fagiolo...Buon 8 marzo!

    RispondiElimina
  3. Che fame...mangerei questo buonissimo piatto ben volentieri...non ho pranzato ancora!:) Grazie ed auguri anche a te!Ciao Tina, buon pomeriggio! Un bacio!

    RispondiElimina
  4. Buoni, buoni, buoni!! Come sono cremosi i tuoi fusilli, adoro la pasta cremosa e adoro questi sapori così autunnali!!

    RispondiElimina
  5. Bello leggere delle storie della festa della donna!!! E complimenti per la buonissima pasta!!!!

    RispondiElimina
  6. Ma che delizia questo piccolo angolino sul web: ciao sono Maria, complimenti per le splendide foto e ricette!!!

    RispondiElimina
  7. Buonissima,per me è il piatto della domenica!!!!
    buon fine settimana Tina°°°°°

    RispondiElimina
  8. io ho appena preso il caffè ma ci farei volentieri merenda con quel piattino

    RispondiElimina
  9. Ma lo sai che le foto sono davvero belle? Per il resto ho l’acquolina in bocca:)

    RispondiElimina
  10. WOW che ricetta spettacolare!!! Bravissima! E poi hai fatto una presentazione stupenda!

    RispondiElimina
  11. la crema di funghi non l'ho mai assaggiata,ma i funghi li adoro!

    RispondiElimina
  12. Complimenti per la presentazione!Mi piace molto questo primo così tanto gustoso!Ciao

    RispondiElimina
  13. Beh ma parlano ste fotografie!!!!! Meraviglia.....
    baciutzi!!!

    RispondiElimina
  14. Buone e carine ome la mggior parte dei tupi piatti da presentare. Da lontano sembra ci siano le coccinelle :-)

    RispondiElimina
  15. Che buona ricetta ,ma poi la foto fa pregustare il piatto......Bacioni

    RispondiElimina
  16. il pepe rosa ci casca a pennello! :) bravissima! I miei complimenti! :) Notte

    RispondiElimina
  17. un piatto gustosissimo...oltre che presentato divinamente!

    RispondiElimina
  18. squisita e presentata magnificamente questa pasta!
    Buon sabato

    RispondiElimina
  19. Ancora non ho pranzato..allungo la forchetta!!buone!!!!

    RispondiElimina
  20. un primo piatto molto appetitoso e gustoso , bello cremoso !

    RispondiElimina
  21. Wow, Tina, che splendido ricchissimo piatto!!!!

    RispondiElimina
  22. Quella nota profumatissima di pepe rosa rende questa pasta davvero raffinata oltre che gustosissima. Un bacio, buona domenica

    RispondiElimina
  23. Che buona preparazione!!!!!!!!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  24. mmmmh ma chissa che bontà..!!

    RispondiElimina
  25. le polpette sono sempre buone,ma quelle di pesce hanno quel che li rende irresistibili...queste qui sono cosi perfetti e croccanti che e impossibile resistere::))

    RispondiElimina

Be nice, the world is a small town ;)